Ecco come è semplice raggirare un sensore biometrico

0

A Barcellona si è parlato moltissimo di future tecnologie tra cui i nuovissimi sensori biometrici.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Ma qualcuno ha mai pensato a quanto fosse facile raggirare questo “blocco” e sbloccare automaticamente il dispositivo?
Nessuno si poneva questo quesito finchè Vkansee, produttore di sensori di impronte digitali, ha dimostrato come sia facilmente raggirabile il blocco via impronta digitale.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Tutto ciò è dovuto alla bassa risoluzione che lavorano tutti i sensori presenti su smartphone di ultima generazione e l’azienda sopra citata ha proposto, proprio per questo motivo,  anche un nuovissimo sensore in grado di quadruplicare la risoluzione dell’impronta digitale.
Di seguito trovate un breve video dimostrativo per capire meglio il problema.

Condividi.

Altro sull'autore

Salve a tutti, sono Vittorio Russo, il creatore di Viktec.net Appassionato di tecnologia sin da piccolo. Sono un perito in elettronica e telecomunicazioni. Grandissima passione per smartphone e computer, sia nell'assemblare che nell'aggiustare qualsiasi dispositivo. Mi piace molto conoscere qualsiasi informazione sull'informatica, creando in questo modo il sito Viktec per condividere più informazioni possibili con i miei lettori e con persone che mi seguiranno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: