Non troppo tempo fa vi abbiamo riportato la notizia che il primo smartphone ad usare il raffreddamento a liquido fosse proprio il nuovissimo top di gamma di Samsung, Galaxy S7.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});



Un membro di JerryForEverything si è chiesto se fosse un vero e proprio raffreddamento a liquido e per accertarsene ha disassemblato un Galaxy S7 Edge.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Com’era dunque prevedibile non c’è alcun ubichino che contiene il liquido di raffreddamento. In tutti i casi Samsung ha utilizzato il raffreddamento a liquido, però in modo “diverso”, ovvero un sistema a condensazione di vapore, così anche utilizzando benchmark più complessi non ci saranno segni di cedimento sulle prestazioni dei nuovi Galaxy. Samsung ha davvero compiuto un ottimo lavoro! Complimenti Samsung. 


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});