Nicolàs Maduro, Presidente del Venezuela, ha affrontato un discorso molto duro nei confronti di Pokèmon GO durante una diretta televisiva.

Secondo il Presidente:

I videogiochi sarebbero colpevoli di creare realtà virtuali per i giovani e questo dibattito deve essere aperto al mondo e alla nostra società. La generazione di una cultura che crea realtà virtuali tutte connesse alle armi, alla violenza e alla morte. O realtà virtuali con il nuovo gioco Pokèmon GO. Lo conoscete? Queste sono realtà virtuale e migliaia di giovani e adulti finiscono col vivere in realtà virtuali, dove la realtà virtuale è morte e uccisione fin dal primo momento.

Pokèmon GO

Insomma, siamo di fronte ad un ennesimo attacco, ad un videogioco che non ha segnato solo l’industria dei videogiochi ma anche il mondo ”reale” dove milioni di utenti sono stati attratti dal fascino dell’app di NianticNintendo. Ricordiamo che anche in Italia la Codacons e l’Asaps sono contrarie a questo gioco.