Trekstor surftab twin 10.1 : La nostra video recensione

0

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

La tedesca TrekStor ha da poco lanciato sul mercato il SurfTab twin 10.1, un ibrido 2-in-1, che grazie alla cover rigida con tastiera opzionale può, a seconda delle esigenze, essere usato sia come tablet sia come notebook. Adatto sia ad un uso professionale che per il tempo libero, è tra i primi nella categoria ad avere preinstallato il nuovo sistema operativo Windows 10 della Microsoft.
LINK X ACQUISTARE SU AMAZON


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

  ECCO LA NOSTRA VIDEORECENSIONE :

Il device è assemblato fondamentalmente con plastica nera di buona qualità e misura 260x175x10.8 mm ed ha un peso di 559 grammi.La costruzione del tablet in tutta onestà è di discreta qualità e sicuramente qualche urto o piccola caduta non ne dovrebbe compromettere l’utilizzo.
Nella parte frontale troviamo un buon display con risoluzione 1280×800 ( poco più della definizione standard HD ). La cornice che avvolge il tutto non è particolarmente spessa, circa 2 cm, e con la sua tonalità che riprende quella del tablet stesso si mimetizza bene. La tecnologia del display è del tipo IPS, quindi i colori riprodotti risulteranno sempre fedeli e mai troppo saturi. La luminosità è ottima anche se sotto la luce diretta del sole bisogna far i conti con il vetro protettivo che risulta riflettente. Il terminale risulta sempre molto reattivo e il multitouch ( fino a 10 punti di contatto contemporanei ) non risente di nessun problema anche quando messo sotto stress.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Comparto multimediale che ovviamente non è rivolto ai fotoamatori. Le due camere ( una anteriore e una posteriore ) sono da soli 2mpx, ottime per videochiamate e videoconferenze, non indicate di certo per selfie e scatti panoramici.
Passando al form factor troviamo lungo il bordo superiore il tasto di accensione/spegnimento e il bilanciere del volume.
Sulla sinistra troviamo in quest’ordine il microfono integrato, jack da 3.5mm per cuffia/microfono, porta Micro-USB (ricarica ed host), porta mini HDMI, porta USB-A 2.0 (host), tastino per il reset e al di sotto di un coperchio di protezione removibile, lo slot per espansione di memoria mediante microSD fino a un massimo di 128 GB. Sempre sullo stesso lato troviamo la griglia di uno dei due speaker stereo integrati (l’altro è in posizione speculare a destra).

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Infine, nella parte inferiore vi è l’attacco a 5 pin per collegare la cover con tastiera.
Da sottolineare invece che nella parte posteriore del tablet, dove spiccano il marchio TrekStor e quello Windows, troviamo una sorta di rivestimento vellutato, che è piacevole al tatto anche se trattiene molte ditate.
Come la maggioranza dei prodotti entry level, il SurfTab Twin monta un processore Intel Bay Trail, più precisamente l’Atom Z3735F, quadcore a 1,83 GHz, coadiuvato da 2 GB di memoria RAM e dall’unità di elaborazione grafica Intel HD Graphics. La memoria interna eMMC è da 32 GB. Si tratta di hardware non consono a far girare pesanti software o giochi in grafica 3D ma più che sufficiente per la navigazione internet, per  gestione di documenti elettronici, per guardare video (anche MKV) ed ascoltare musica. Per il comparto videoludico però bisogna evidenziare come i giochi presenti nello store di microsoft funzionino tutti e anche in maniera molto fluida e prestante.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 Per quanto riguarda la connettività, oltre al Wi-Fi 802.11b/g/n, sono integrati Bluetooth e Miracast ( funzione non da sottovalutare e soprattutto non sempre presente). Presente all’interno anche un G-Sensor (per la rotazione automatica dello schermo).
La batteria ai polimeri di litio da 7500 mAh garantisce una buona autonomia: impostando la luminosità al 75%, restando sempre connessi al Wi-Fi, siamo riusciti a lavorare per oltre 4 ore e mezzo ininterrotte.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

La cover rigida con tastiera QWERTY, completa di tasti funzione e di scelta rapida intelligenti, è dotata di tasti ad isola solidi e reattivi. Per collegare la cover al tablet e passare quindi alla modalità netbook, basta, con veloci e semplici movimenti, avvicinare i due oggetti e lasciare che i magneti presenti nella cerniera assicurino la presa. Il touchpad integrato nella tastiera non ci ha entusiasmato, ma è possibile comunque interagire con lo schermo touch e/o collegare un mouse nella porta USB-A 2.0 presente sul lato destro della cover.
Il SurfTab twin 10.1 è proposto a 219 euro, un prezzo ben inferiore rispetto a quello dei diretti concorrenti, che rende questo dispositivo assai interessante per chi trova i tablet poco funzionali alle proprie esigenze, perché privi di tastiera fisica, e, allo stesso tempo, i notebook troppo pesanti e scomodi da portare in giro.
Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate di questo tablet targato Trekstor.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Condividi.

Altro sull'autore

Salve a tutti, sono Vittorio Russo, il creatore di Viktec.net Appassionato di tecnologia sin da piccolo. Sono un perito in elettronica e telecomunicazioni. Grandissima passione per smartphone e computer, sia nell'assemblare che nell'aggiustare qualsiasi dispositivo. Mi piace molto conoscere qualsiasi informazione sull'informatica, creando in questo modo il sito Viktec per condividere più informazioni possibili con i miei lettori e con persone che mi seguiranno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: