Uno dei mondi che sta man mano prendendo piede è sicuramente quello dei visori per la realtà virtuale, tanto che addirittura qualche brand importante inizia a trasmettere le proprie presentazione in realtà virtuale, rendendo il tutto davvero carino.
Uno dei modelli forse più spopolato è il semplice cardboard di Google, un pezzo di cartone chiudo con due lenti e due calamite e voilà, ecco il visore; Sicuramente una scelta molto spartana però decisamente più economica rispetto ad altri (si trova a meno di 10€).
Quest’oggi però siamo qua per recensire un modello decisamente più evoluto, scocca in plastica, chiusura calamitata, elastici per il supporto e molto altro.
Vediamo quindi la recensione del Visore 3D Archeer V1.

 

 

CONFEZIONE: 9
Non che la confezione sia particolarmente curata nei particolari però troviamo la chicca del telecomando che è davvero molto utile, troviamo poi un panno per pulire le lenti, 2 mini mini librettini di manualistica e infine, ovviamente, il visore stesso.
ESTETICA: 7+
Diciamo che se cercate un visore “cool” questo non fa per voi, noterete anche voi che non è tra i più belli che si vedano in giro, già partendo dal colore che non è proprio “un giorno di festa”, poi comunque le linee generali non sono poi così curate ma del resto non si può pretendere.
Non ho sinceramente capito il senso di assemblare con plastica lucida solo le parti inerenti al “blocco” dell’elastico (che poi elastico non è ma mi sfugge il nome) per fissarlo in testa, quando, se avessero “lucidato” anche lo sportellino frontale risultava sicuramente più gradevole, è anche vero che avrebbe mantenuto molte più ditate, e questo è un grande punto a favore in quanto questo visore veramente sembra restare sempre bello pulito.
Questo forse è l’unico punto ad essere puramente soggettivo.
ERGONOMIA: 9
Va detto che la comodità e l’ergonomia sono due punti forti di questo VR, grazie all’imbottitura sopra fotografata e agli ottimi elastici (non mi viene proprio la parola 🙂 ) il visore sta ben saldo alla faccia e non da assolutamente fastidio anche se dopo pochissimo che lo si usa ci si rende conto che pare più “comodo” tenerlo saldo con le mani. comunque ottima comodità e indossabilità.
FUNZIONAMENTO: 8+
Il visore funziona veramente bene, però ha due difetti non da poco, o meglio, un difetto non da poco e un’altro che è più un appunto; Partiamo con quest’ultimo il quale si incentra nell’alloggio del telefono, chiaro che deve mantenere device di diverse misure (da 4.7″ a 5.5″ anche se molti non hanno avuto problemi coi 6″) e quindi non può permettersi di fare le cose precise precise, fatto sta che l’alloggio non è proprio dei più saldi, vuoi che il P8 sia tra i device più sottili, vuoi altro, fatto sta che in un paio di scene un pò movimentate il device è uscito “dall’incastro” iniziale, costringendomi a risistemarlo e quando sei preso non è mai cosa gradevole, sicuramente con un device più spesso (ad esempio Lg G3) si hanno meno problemi in quanto facendo più spessore dovrebbe essere ulteriormente incastrato.Il vero punto debole però resta la mancanza della profondità e del fuoco della visuale (risolta sulla versione 2), ciò vuol dire (come anche spiegato nel video unboxing) che se voi inserite il vostro device e vedete sfocato o comunque non molto gradevole a livello d’immagine non potrete fare nulla, a differenza della versione 2 che potrete provare a “giocare” coi settaggi della messa a fuoco; Per far capire meglio nel video ho usato un paragone che ripropongo: è come un device con fuoco fisso, te ti avvicini o ti allontani da un soggetto ma la messa a fuoco non cambia resta quella, quindi se volete fare una macro che però il soggetto risulta sfuocato non potete fare nulla, resta tale;
E la stessa cosa avviene qua, se voi lo usate e vedete sfuocato non potete fare nulla, io per fortuna non ho avuto nessun tipo di problema.
Esposti questi due difetti vi dico che per il resto il visore è davvero ottimo, funziona bene, ottima reattività (anche se quella dovrebbe essere dettata dal device) e ottima visibilità delle lenti, ergo, dovrebbero essere di ottima qualità.
Sicuramente un visore consigliato da questo punto di vista.
PREZZO: 8
Sicuramente non è il più economico sul mercato e neanche il più costoso, lo si può acquistare a questa pagina Amazon per circa 40€ il quale a mio avviso è giusto calcolando le performance offerte.
CONCLUSIONE
Per concludere vi dico che sicuramente è un visore che consiglio perché è sicuramente di un altro livello rispetto alla Cardboard di Google e comunque ha un buon rapporto qualità prezzo, c’è però da tenere in conto quel difetto e quell’appunto, se avete un device da >7,2mm di spessore non dovreste avere il minimo problema per il fatto dell’incastro non perfetto, il problema lo avrete per la questione fuoco, e se poi mi trovo male? A mio parere ce ne sono davvero poche di persone che si troveranno male per il semplice fatto che non abbiamo il device a 2 cm dal naso, non dobbiamo essere “dotati” per vedere più vicino di altri, l’unico rammento che potrebbero avere quelli con la vista più sensibile potrebbe essere quello di avvertire un leggero fastidio dopo un pò di utilizzo direi che sarebbe anche abbastanza normale dato che non è uno strumento da usare per ore di seguito. 

 

VOTO FINALE: 8
App usate per il test: