Negli ultimi giorni si susseguono i rumors sui nuovi device Xiaomi, il Redmi 4 e il Mi Note 2, e nei giorni passati sono usciti anche dei test di GeekBench riguardanti il primo dei due. Infatti lo Xiaomi Redmi 4 dovrebbe essere un base di gamma, in quanto monta un SoC Qualcomm Snapdragon 625 con 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna. Il display è un 5 pollici FullHD, ma una delle notizie più interessanti è la batteria da ben 4100 mAh, che può garantire un’autonomia top.

xiaomilogo

Queste voci sul nuovo Redmi 4 però non si fermano alle caratteristiche, ma vanno a toccare anche l’argomento prezzo, che in un primo momento era stato ipotizzato sui 150 euro, in linea con i prezzi dei base di gamma di Xiaomi. Secondo alcune indiscrezioni, però, questo Redmi 4 dovrebbe costare solo 699 Yuan, cioè appena 95 euro al cambio, un prezzo che se confermato potrebbe spaccare il mercato dei base di gamma. Basterà aspettare il 25 agosto, giorno della presentazione ufficiali, per avere informazioni attendibili sullo Xiaomi Redmi 4.

L’altro device in questione è lo Xiaomi Mi Note 2, che dovrebbe invece essere il top di gamma della casa cinese. I primi rumors indicano caratteristiche al top, infatti c’è uno Snapdragon 821 di Qualcomm come processore, 6 GB di RAM e una batteria che dovrebbe essere da 4000 mAh.

Le altre caratteristiche tecniche sono più complicate da spiegare, in quanto Xiaomi potrebbe produrre questo Mi Note 2 in ben quattro varianti diverse, forse da commercializzare in paesi diversi. Le configurazioni dovrebbe essere le seguenti, dalla base alla top:

  • 5.7″ FullHD, 4 GB di RAM, 32 GB di storage a 2499 Yuan (338 euro circa)
  • 5.7″ FullHD, 6 GB di RAM, 128 GB di storage a 2799 Yuan (378 euro circa)
  • 5,7″ QHD, 6 GB di RAM, 64 GB di storage a 2999 Yuan (404 euro circa)
  • 5,7″ QHD Dual Edge, 6 GB di RAM, 128 GB di storage a 2799 Yuan (472 euro circa)

Tutte queste versioni dovrebbero integrare l’USB Type-C, l’NFC, il Bluetooth 4,2 e il Wi-Fi con tecnologia 802.11ad. Le fotocamere potrebbero variare a seconda della versione, infatti ci sono due sensore in ballo, uno da 16 megapixel con stabilizzatore ottico, e uno da 12 megapixel con stabilizzazione “Parallel OIS“, che ancora non è chiaro come funzioni. Dalle specifiche nell’immagine non è escluso che qualche versione possa avere anche il Force Touch.

id525559_1

Ogni cosa su questi nuovi smartphone è rimandata alla presentazione, visto che entrambi dovrebbero essere presentati entro il mese di Agosto, almeno potremo sapere ufficialmente tutte le varianti e anche i prezzi di vendita. Vi terremo aggiornati.