Nel mondo di oggi prenotare una vacanza online o anche comprare capi di abbigliamento è una cosa normale per moltissime persone. Secondo una stima di Google la ricerca di queste sezioni si incrementa ogni anno de 30%.

id521016_1

Ovviamente la maggior parte delle ricerche, circa il 40%, viene effettuato da smartphone, per questo l’azienda di Moutain View ha studiato nuovi strumenti per facilitare la ricerca di voli e hotel online:

  • Hotel Smart Filters: con questa funzione si potranno filtrare gli hotel in base alle valutazioni a al prezzo semplicemente cercandolo su Google, tipo “Hotel a San Francisco con noleggio auto a meno di 300$”. Per ora questa funzione è disponibile solo negli Stati Uniti, ma entro l’anno verrà implementata nel resto del mondo.
  • Hotel Tips: questa funzione di Google serve a fornire agli utenti dei consigli per risparmiare, prenotando gli hotel nelle date più economiche. Pure questa funzione verrà implementata a livello globale nei prossimi mesi.
  • Hotel Deals: quando un hotel avrà un’abbassamento di prezzo, questa funzione gli farà apparire accanto la scritta “Deal”, cosi da far capire che il prezzo è diminuito rispetto ai giorni precedenti.
  • Fligths price tracking: questa è sicuramente una delle funzioni più interessanti, infatti grazie ad essa basterà ricercare un volo e salvarlo per essere avvisati da Google, via e-mail o tramite Google Now, quando il prezzo di quel volo subisce variazioni senza controllarlo manualmente. Fligths price tracking verrà lanciato nelle prossime settimane nei 26 paesi in cui Google Fligths è attivo.

Passando all’altro ambito in continua ascesa sul web, quello dello shopping online, Google ha annunciato gli Showcase Shopping ads, cioè delle vetrine virtuali con cui i siti di e-commerce possono esporre i proprio prodotti all’interno della ricerca Google. Inoltre, per arricchire questa funzione, stanno studiando un metodo per convertire automaticamente gli annunci con la valuta del paese in cui ci troviamo, cosi da facilitare di molto lo shopping.

premium (1)

Secondo un’altra statistica, Google ha dichiarato che la maggior parte delle persone, prima di effettuare un acquisto, cerca di trovare un video su YouTube del prodotto in questione, cosi da essere più sicuri dell’acquisto.

id521017_1

Per questo motivo si è lavorato anche su degli strumenti per collegare YouTube allo shopping online, servendosi delle schede TrueView:

  • Banner Comanion: si tratta di un banner interattivo che appare di fianco al video e che permette di scorrere i prodotti senza interrompere la visualizzazione del video stesso.
  • Product picker: questo strumento è dedicato ai venditori, infatti potranno decidere se modificare l’ordine di visualizzazione dei prodotti o lasciare la disposizione automatica delle schede TrueView.

id521018_1

Queste implementazioni di parte di Google erano inevitabili vista la grande espansione che stanno avendo questi ambiti nel mondo del web. Tutti questi strumenti saranno resi disponibili in tutto il mondo entro quest’anno, cosi da facilitare a tutti la ricerca di vacanze o prodotti online.