Anche oggi torniamo a parlare di uno degli smartphone più attesi, il Samsung Galaxy Note 7, e in particolare della feature inedita, per Samsung, introdotta quest’anno: lo scanner dell’iride.

iris-scanner-936x630

Il Note 7 verrà presentato ufficialmente nell’evento unpacked del 2 agosto, ma, grazie a delle immagini rubate, possiamo farci un idea sul funzionamento di questo sistema di sicurezza, attualmente integrato in pochi smartphone.

Note7-iride-C

Note7-iride-A

Da quanto si vede il nuovo Galaxy Note 7 avrà bisogno di essere posizionato a 25-35 centimetri dal volto affinché riesca a leggere i nostri occhi, che dovranno essere posizionati all’interno dei due cerchi mostrati a display.

Note7-iride-B

Quindi, da quanto si capisce da queste informazioni, lo scanner dell’iride non sarà comodo per sbloccare il device, visto che è dotato di un sensore di impronte digitali fulmineo, ma sarà sicuramente comodo per aumentare la sicurezza delle applicazioni o dei file presenti nel telefono, soprattutto per la serie Note che è prevalentemente orientata al business.

 

E voi cosa ne pensate?