dav

Il mercato delle action cam sta facendo da padrone negli ultimi anni, purtroppo sempre rimanendo su standard di prezzo alti. Adesso, però, c’è un’alternativa economica a tutte le action cam in commercio, che può dare soddisfazione, ed è la Floureon Q6H 4K.

L’action cam vi arriverà in una scatola con molte diciture stampate per farvi capire tutte le funzionalità che ha nella parte inferiore, la parte superiore è invece trasparente per far vedere l’action cam all’interno. Appena aprirete la scatola sarete sommersi da tutti gli accessori che ci sono dentro, di cui la maggior sono supporti che si attaccano inferiormente sulla custodia, ma ci sono anche altri accessori che approfondirò meglio nella recensione video.

Appena si tira fuori dalla scatola e si toglie dalla sua cover waterproof si sente subito che questa action cam è costruita bene, ovviamente non ci si può aspettare una maniacale cura dei dettagli, ma non ci sono scricchiolii o altri difetti rilevanti. Purtroppo invece devo rilevare un difetto non da poco sulla cover waterproof, e che poi vi farà vedere meglio nel video, cioè una piccola riga posta sulla protezione frontale della lente che, purtroppo, si vede su foto e video quando c’è molta luce. Ovviamente sarà un problema del mio esemplare e basta, ma era una cosa che volevo dirvi.

Veniamo al sodo, cioè foto e video. I video possono essere girati fino a 4K a 30fps, ma io, anche per controllare meglio la qualità, li ho girati tutti a 1080p 60fps, che reputo la risoluzione ideale per tutti i video, mentre le foto hanno una risoluzione massima a 16 megapixel. Ovviamente c’è un obbiettivo grandangolare di 173 gradi, purtroppo le distorsioni sugli angoli se vedono tanto, e anche una generale perdita di qualità sempre sugli angoli. In assoluto, però, di giorno i video e le foto vengono bene e possono essere visti anche su schermi grandi e definiti. Quando è notte o c’è poca luce meglio non fare foto, in quanto vengono molto sgranate a causa dell’obiettivo che non penso sia stabilizzato.

floureon-q6h

Una marcia in più di questa Floureon è sicuramente il display LCD posteriore da 2 pollici. Ovviamene non serve per vedere la qualità delle foto, in quanto la risoluzione è bassa, ma è ottimo per capire meglio e inquadrature e come siano venute le foto. Inoltre è possibile visualizzare tutte le impostazioni direttamente dall’action cam.

Le modalità di registrazione si possono scorrere con il tasto “Mode” posto nella parte frontale della camera, che serve pure ad accenderla e spegnerla con pressione prolungata. Oltre alla registrazione video e alle foto c’è anche una modalità dedicata ad i video slowmotion, che io consiglio di fare a 720p 90fps, mentre il time-lapse deve essere settato dalle impostazioni video, che si raggiungono sempre dal tasto mode, o dall’applicazione dedicata.

floureon

L’applicazione dedicata si chiama XDV, e appena scaricata pensavo fosse fatta male, invece mi sono dovuto ricredere. La cam si collega tramite WiFi, con un opzione attivabile dalle impostazioni, ed è riconosciuta dallo smartphone come una vera e propria rete wireless, quindi non potrete usare i dati o altre connessioni mentre la cam è collegata. Per collegare la cam tramite l’app però ci sono dei problemi che si aggirano facilmente, ma questo ve lo spiegherò meglio nella recensione video.

Al netto di qualche inghippo nella connessione, l’applicazione XDV va veramente bene, lo streaming video di quello che inquadra la camera è praticamente istantaneo e dalla schermata principale si può fare tutto il necessario, cioè registrare video, anche slowmotion o time-lapse, o scattare foto. Si può inoltre vedere tutte le foto e i video catturati dall’action cam, oltre che cambiare tutte le impostazioni, che sono ripetute da quelle della cam. Purtroppo le traduzioni delle impostazioni sono molto imprecise, è meglio lasciarle in inglese.

Parlando di batteria, la 900 mAh integrata non fa miracoli, complice anche il consumo del display, ma riesce a fare comunque più di un ora di registrazione in 1080p. Diciamo che è leggermente sotto la media delle action cam, ma ci sta per l’uso generale che si fa di questo tipo di camere.

In conclusione, questa Floureon Q6H è un’ottima cam, soprattutto per il rapporto qualità-prezzo. Io la consiglio vivamente a chi, come me, era scettico su questo tipo di mondo e vuole entrarci senza spendere troppo, o a chi usa saltuariamente questo tipo di dispositivi e non ci vuole spendere troppo. Non la consiglio, invece, a chi fa un uso molto intenso di questo tipo di dispositivi, o ha esigenze di un’elevata qualità video o di modifica in post-produzione.

Comunque, da parte mia e per il mio uso, la consiglio vivamente, soprattutto al prezzo di 54.99 euro su Amazon con spedizione Prime. Vi lascio il link di seguito per acquistarla.