Non mi ero mai avvicinato al mondo dei droni, anche se ne ero sempre affascinato. Ora ne ho avuto modo di provarne uno, il mio primo drone. L’oggetto in questione è un drone low cost, il Cheerson CX-10W, molto piccolo, ma con una fotocamera integrata.

Appena vi arriverà a casa, non sembrerà il solito prodotto cinese, infatti la scatola è più curata della media dei prodotti di quella provenienza, e anche in generale tutto i prodotto è di buona qualità. Dentro a scatola troverete, oltre a drone, il cavo di ricarica; che non è microUSB o simili, il manuale di istruzioni e le eliche di ricambio. Quindi nella confezione c’è tutto il necessario per usare al meglio il drone.

Una volta estratto il prodotto dalla confezione, si nota subito la buona qualità costruttiva, infatti il tutto si presenta molto solido al tatto e anche con il giusto peso. Quello che non convince è più che altro il design, ma quello è sicuramente un aspetto marginale per un drone di questa fascia di prezzo.

Il Cheerson CX-10W è quadricottero dotato di una fotocamera da 0.3 megapixel e un giroscopio a 6 assi. Le dimensioni del prodotto sono molto contenute, 60x60x25 mm, infatti sta tranquillamente nel palmo di una mano, mentre il peso è di 17 grammi. La connessione con il telefono avviene via Wi-Fi (il range è di circa 15-20 metri) è molto stabile e permette lo streaming in tempo reale delle riprese della camera direttamente sull’interfaccia di comando dell’applicazione per smartphone.

Arriviamo all’aspetto pratico, per comandare il velivolo avrete bisogno di un’applicazione, scaricabile sia per iOs che per Android, che potrete trovare semplicemente scansionando il QR Code presente sulla prima pagina del piccolo manuale di istruzioni. L’applicazione non ha sicuramente una grafica all’ultimo grido, ma è molto semplice, con poche impostazioni e un’interfaccia adatta anche agli utenti meno esperti. Per far partire il volo bisognerà premere “Play” e appariranno quei rotori che potete vedere anche nelle immagini sottostanti, che serviranno poi a comandare il drone.

Il fatto che questo drone sia così piccolo ha il vantaggio che è molto portatile, ma sicuramente ne peggiora la stabilità, soprattutto all’aperto, dove è sconsigliato usarlo, sia per il range ridotto, sia per le possibili raffiche di vento. Per lo più è un drone da usare in spazi chiusi.

Passando all’elemento più interessante di questo apparecchio, almeno per me, cioè la fotocamera. Purtroppo la risoluzione è bassa, e non poteva essere altrimenti dato il costo, ma le foto e i video catturati hanno una discreta qualità, le immagini non hanno una quantità di dettagli elevata, ma sono nitide. Lo streaming in tempo reale funziona bene, anche se ha circa un secondo di ritardo.

 

Parliamo ora di volo, anche perché i droni si comprano per questo. I comandi non sono difficili da usare, e sono spiegati abbastanza bene (anche se in inglese) nelle istruzioni. Il problema principale è la stabilità, bisogna essere molto bravi per tenere a bada questo piccolo drone, anche se ovviamente non si può arrivare a livelli di maneggevolezza top, è sempre un drone di fascia bassa in fondo.

La batteria integrata a polimeri di litio da 150 mAh garantisce circa 5 minuti di volo, e si ricarica in circa 25-30 minuti. Date le dimensioni del prodotto, questi non sono sicuramente brutti numeri.

In conclusione, se come me entrate solo ora nel mondo dei droni, questo Cheerson CX.10W potrebbe fare al caso vostro, è piccolo, portatile, ben costruito e soprattutto molto resistente alle cadute, inevitabili per chi è alle prime armi. Con un costo che si aggira tra i 29 e i 39 euro è sicuramente una buona idea per inizializzarsi al mondo dei droni.