Come tutti sanno, oggi sarà il giorno di presentazione dei nuovi Google Pixel e Pixel XL, i nuovi smartphone del colosso di Mountain View che vanno a rimpiazzare la serie Nexus. Questi nuovi device sono prodotti da HTC, che però ha solo un compito di produzione, ma non potrà mettere il suo logo sugli smartphone come avvenuto in precedenza, infatti sui due Pixel apparirà solo il marchio di Google.

Questo vincolo posto da Google per i nuovi Pixel è stato il motivo principale del rifiuto da parte del CEO di Huawei Richard Yu di produrre questi nuovi device. Quindi la partnership tra il produttore cinese e Big G è finita, dopo che Huawei aveva prodotto il Nexus 6P dell’anno scorso, con ottimi risultati in fatto di design. Anche su questo argomento, però, c’erano stati dei conflitti tra le due società, in quanto Huawei avrebbe voluto una campagna pubblicitaria molto più vasta, soprattutto negli USA, dove l’azienda punta ad espandersi, mentre Google ha permesso la vendita del Nexus 6P solo nei Google Store, lasciando come “contentino” la possibilità per Huawei di venderlo nel proprio store.

Quindi, dopo questo fatto che aveva già incrinato i rapporti tra le due compagini, Google, dopo aver chiesto la produzione dei Pixel da parte di Huawei, ha posto il vincolo di non poter mettere il loro logo sugli smartphone. Ovviamente, come già detto, Huawei si è tirata indietro, anche perché non ha bisogno di Google per vendere i suoi smartphone attualmente visto il grande successo che sta avendo, e quindi il colosso di Mountain View ha dovuto ripiegare su HTC.

I rapporti tra Google e Huawei, però, non sembrano essere finiti del tutto, in quanto il produttore cinese sarebbe in colloquio con BigG per un nuovo tablet basato sul nuovo sistema Andromeda. Staremo a vedere cosa succederà in futuro.