Honor Magic non è di quei telefoni che introduce grandi schede tecniche mai viste fino ad ora, ma punta molto su un altro aspetto del mondo smartphone, cioè l’essere intelligente per essere quasi un assistente personale per il suo possessore.

Ben chiaro, la scheda tecnica di Honor Magic non è da denigrare, in quanto è al top per il momento, infatti troviamo:

  • Display: 5.09″ AMOLED QHD con vetro curvo 3D, in quanto è curvo su tutti i lati
  • Processore: HiSilicon Kirin 950, octa-core
  • GPU: Mali T880 MP4
  • 4 GB di RAM
  • 64 GB di memoria intera
  • Doppia fotocamera posteriore da 12 megapixel (una in bianco e nero), apertura f/2.2, flash LED dual-tone
  • Fotocamera anteriore da 8 megapixel con apertura f/2.0
  • Sensore di impronte frontale
  • Connettività: 4G LTE, VoLTE, Bluetooth 4.2, WiFi ac, Dual SIM
  • Dimensioni e peso: 146,1 x 69.9 x 7.8 mm, 145 grammi
  • Android 6.0 Marshmallow con UI Honor Magic Live

Come detto, la scheda tecnica è quasi al top per il momento, non ci si aspetta di certo un terminale lento, visto il grandissimo passo in avanti che ha fatto Huawei (e quindi anche Honor anche se si sono distaccate) negli ultimi anni.

Una delle cose più caratteristiche, in cui Honor ha cercato di innovare, è sicuramente il design che sembra una saponetta, sperando che non lo sia davvero, ma queste forme tutte arrotondate non sembrano male dalle foto, ovviamente per giudicarlo bisognerà vederlo dal vivo.

Le cose interessanti di questo Honor Magic, però, stanno più nella UI, infatti Honor non ha voluto puntare su schede tecniche esagerate, ma ha cercato di rendere il suo nuovo smartphone il più smart possibile.

Le funzioni smart sono molte, a partire dal sensore di impronte frontale, che finalmente introduce anche Honor, che oltre a leggere l’impronta funziona anche come tasto home, indietro e multi-tasking a seconda se toccato una volta, due volte o se farete uno swype, in quanto purtroppo non è cliccabile.

La funzione WiseScreen è molto interessante, e se veramente funziona bene potrebbe essere un’implementazione molto smart nella vita quotidiana. Infatti il device può sbloccarsi appena il proprietario lo prende in mano riconoscendo il suo viso, ribloccandosi poi in meno di un secondo quando lo si ripone. Un’altra funzione con il volto è la FaceCode Intelligent Recognition, che serve per aumentare la privacy, in quanto le notifiche verranno mostrate solo ai volti registrati.

Poi c’è MyPocket, un centro di condivisione e salvataggio di testi, musica e altri contenuti disponibile facendo solo uno swype verso l’alto dalla parte bassa del display. La feature DeepThink è in grado di fornire informazioni sulla pagina web che stiamo visualizzando. Inoltre il nuovo Magic riesce ad accendere il flash automaticamente quando si entra in una stanza buia e riconosce anche quando il proprietario è alla guida di un’auto.

Ovviamente queste sono solo alcune delle funzioni che questo Honor Magic ha, infatti può anche riconoscere le abitudini del proprietario e quello di cui di solito parla. Queste funzioni sono attuabili grazie ad una serie di sensori dedicati che collaborano con le fotocamere per fornire tutte queste informazioni al terminale.

Quindi Honor, come già detto, vuole puntare sull’intelligenza artificiale per il futuro, implementato nuove funzioni sugli smartphone, così da renderli ancora più utili per la vita quotidiana.

Questo Honor Magic è per ora disponibile solo in Cina, ad un costo di 3699 Yuan, circa 510 euro. Non si sa se e quando verrà importato nel nostro continente, ma rappresenta comunque una innovazione nel mondo degli smartphone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here