Xiaomi il 22 marzo presenterà la sua prima bicicletta, con il nome di QiCycle R1.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Vediamo quindi le specifiche e tutti i sensori presenti su questa smart bike ed inoltre ricordiamo che già prima di Xiaomi, a produrre una bicicletta smart è Le Super Bike, di LeTV. Da pochissimo tempo è trapelata l’immagine dell’applicazione della relativa bicicletta smart. Partendo dal prezzo che è di 19999 renmimbi, equivale a dire un prezzo molto elevato tradotto in euro, circa 3000€. Ora la domanda è una, perché Xiaomi, azienda leader nel rapporto qualità prezzo ha proposto per questa bicicletta un prezzo così elevato? La componente usata per produrre il telaio è la fibra di carbonio, esso pesa solo 7 KG, in più sono stati aggiunti vari sensori e dispositivi con diversi parametri biometrici e non.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Un altro dettaglio è che, è stato usato un deragliatore posteriore, l’Ultergra Di2, componente usato nelle bici stradali. Xiaomi ha pensato a tutti ed ha proposto anche una versione economica di questa bici, con un prezzo di 450-500 dollari ed entrambe le bici hanno già ottenuto le certificazione necessarie per essere commercializzate in Europa. Xiaomi con questa mossa conferma di voler entrare nel settore delle bici. Ci riuscirà? Io sono convinto di si, lascio a voi la parola… 


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});