Contenuto della confezione

Chi di voi non ha un Powerbank in casa propria? Ormai tutti lo hanno, un dispositivo utilissimo che permette di caricare il proprio dispositivo anche fuori casa, che è possibile trovare anche a prezzi piuttosto vantaggiosi con diverse capienze. Se siete tra quelle poche persone che non lo possiedono oggi vi presentiamo l’alternativa di Reacher, che con il suo Powerbank da 8000mAh offre in un guscio a forma di biscotto davvero molto carino potenza, affidabilità e anche convenienza.

CONFEZIONE:

Il Powerbank di Reacher vi arriverà protetto da uno strato di spugna in una confezione di cartone molto semplice, rivestita da un “foglio” colorato dove frontalmente troviamo una rappresentazione grafica del prodotto con impresso il modello del prodotto, mentre nella parte posteriore sono impresse una serie di specifiche tecniche che riguardano la compatibilità del prodotto (che è praticamente estesa a tutti i prodotti aventi una batteria e che possono essere ricaricati con una cavo USB) e i vari voltaggi a cui opera, di cui dopo andremo a parlare. All’interno di essa troviamo:

  • Il Powerbank Reacher da 8000mAh
  • Cavo flat USB
  • Manuale di istruzioni

 

Dotazione veramente ridotta all’osso ma che è comunque sufficiente per un prodotto del genere, il cavo USB è fatto abbastanza bene, è lungo il giusto e la connessione risulta essere stabile, non è visibile in foto dato che l’ho perso, ma vi garantisco che è presente in confezione. Parlando del manuale (che è inutile per un prodotto simile) troviamo al suo interno in lingua inglese e cinese, alcune indicazioni sulla ricarica e avvertenze varie.

IL PRODOTTO:

Finalmente arriviamo al powerbank, che ha un design davvero carino a forma di biscotto, disponibile in due colorazioni: Giallo e Marrone (quest’ultima colorazione è quella in mio possesso). Possiamo definirlo il biscotto più pesante del mondo, infatti il peso ufficiale è di 198 grammi anche se sulla confezione sono dichiarati ben 8 grammi in meno, cosa da nulla voi direte, effettivamente non è nulla ma guardando meglio sulla confezione ho notato che il peso non è l’unico dato “omesso”. La sua costruzione è davvero di alto livello dove troviamo combinati due tipi di plastiche, nelle due parti esterne troviamo una plastica marrone ruvida mentre il contorno è di una plastica gialla liscia, entrambi i materiali danno una sensazione di solidità e qualità. Nella parte frontale abbiamo dei disegnini raffiguranti la capacità del powerbank forse un po’ troppo “giocattolosi” mentre nel retro verso il basso abbiamo 4 led blu che indicano la carica della batteria. La parta superiore fa spazio al tasto di accensione in tinta con il contorno e alle due porte per ricaricare/caricare il dispositivo, la prima di tipo USB ha un output di 5V/1.5A (sulla confezione vengono dichiarati invece 2A) mentre la seconda di tipo microUSB ha un input di 5V/1A, onestamente avrei preferito una potenza maggiore per entrambe le porte siccome parliamo di un prodotto da 8000mAh che non sono pochi da caricare. Per il resto non ho trovato particolari difetti in questo prodotto se non l’elevata difficoltà nel caricare dispositivi con cavi più lunghi di quello dato in dotazione, ma su questo posso passarci sopra anche se è un difetto dato dalla poca potenza della porta USB in uscita.

CONCLUSIONI:

In conclusione trovo che Reacher abbia fatto un buon lavoro con questa Powerbank, concentrando la potenza di ben 8000mAh in un corpo molto compatto e costruito bene, che ha anche un design simpatico e che esce dalle normali composizioni cromatiche utilizzate anche da marchi più blasonati. Unico difetto è la mancanza della potenza necessaria alle porte sia in entrata che in uscita e della “omissione“, anche se di poco, di alcuni dati riportati sulla confezione. Per il prezzo di 18,99€ su Amazon non è la miglior powerbank (su quella cifra), ma mi ha comunque soddisfatto.