Gli smarphone di oggi, sempre più potenti e con interfacce sempre più semplici e intuitive, han fatto sì che l’ utente medio si dimenticasse dell’ utilizzo delle cartelle. Prima di iniziare con la guida mettiamo le cose in chiaro: per un utilizzo “standard” di uno smarphone, non esiste la necessità di utilizzare le cartelle per organizzare i propri file, se invece il vostro è un utilizzo più di tipo “business”, troverete l’ utilizzo delle cartelle molto utile. Detto questo, iniziamo con la guida.

 

  • Per poter accedere alle cartelle del vostro smartphone avrete bisogno di un file manager. Molto spesso sugli smartphone il file manager è preinstallato, in ogni caso il mio consiglio è quello di scaricare es file explorer (link per il download in coda all’ articolo).

  • Dopo aver scaricato e installato es file explorer apritelo. Quando lo avrete aperto vi ritroverete nella schermata home dell’ applicazione dove troverete informazioni sull’ utilizzo della memoria del vostro smartphone e dei collegamenti rapidi ai file suddivisi per tipo (es. immagini, video ecc).

  • Per accedere alle cartelle del vostro dispositivo vi basterà compiere uno swipe verso destra.
     

     

  • Il prossimo passo sarà quello di pigiare il tasto impostazioni in alto a destra e quindi selezionare la voce “nuovo“.

  • Dopo aver cliccato su nuovo apparirà una selezione e la scelta sarà fra “file” o “cartella“; ovviamente dovrete cliccare su cartella.
     

     

  • A questo punto vi apparirà un campo di testo dove dovrete dare un nome alla cartella.

  • Dopo aver dato un nome alla vostra cartella vi basterà cliccare su “ok” per confermare l’ operazione.
     

     

Mi auguro di essere riuscito a togliervi qualsiasi dubbio riguardante la creazione di cartelle su Android, come sempre se avete qualche domanda fatecela nei commenti, saremo felici di rispondervi.
Download: