Moto X 2016 dovrebbe implementare i moduli

0

Motorola Moto X 2016 compare ormai quasi giornalmente online, con nuove foto e nuove indiscrezioni. Dopo le foto che lo ritraevano nella parte frontale e posteriore, oggi grazie a @eveleaks, scopriamo che il nuovo Moto X dovrebbe essere modulare, proprio come G5, grazie ad un connettore montato sullo smartphone.

 

Al momento non ci sono altre conferme su questa notizia, ma si può considerare plausibile in quanto Motorola possa fare concorrenza a LG negli smartphone modulari. Ci sono anche ipotesi sui moduli che verranno commercializzati, si parla di un modulo fotocamera con zoom ottico, uno per potenziare gli altoparlanti e uno per aumentare la batteria.

Inoltre @eveleaks ha anche fornito delle informazioni sulle specifiche tecniche del Moto X 2016, che dovrebbe avere due versioni di vendita, chiamate Vector Thin e Vertex.

Vector Thin

 

La prima versione, chiamata Vector Thin, sarà la versione top di questo Moto X, con display 5.5 pollici QuadHD AMOLED, Snapdragon 820, 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna. I tasti, come già visto qualche tempo fa con le immagini leaked, dovrebbero essere a scocca, con il pulsante centrale fisico che dovrebbe integrare il sensore di impronte. Le altre specifiche di questo device sono la fotocamera che dovrebbe essere da 16 Megapixel e la batteria che, per portare lo spessore a soli 5.2 mm, è da 2600 mAh, quindi si spera che Motorola lavori molto sull’ottimizzazione software.

Vertex

 

La seconda versione, chiamata Vertex, è una versione che si va a piazzare nella parte medio-alta del mercato, infatti troviamo un display 5.5 pollici FullHD AMOLED, con processore Snapdragon 625 octa-core a 2.4 GHz, 2 o 3 GB di RAM con, rispettivamente, 16 GB o 32 GB di memoria interna. La fotocamera passa da 16 a 13 Megapixel, ma dovrebbe essere dotata comunque di stabilizzatore ottico. La parte forte di questo terminale sarà sicuramente la batteria, stavolta da 3500 mAh, con lo spessore che sale di circa 2mm rispetto alla versione Vector Thin.

Quindi Motorola con queste due versioni ha incontrato le esigenze di tutti gli utenti, chi ha bisogno di potenza pura e chi di fluidità e autonomia. La parte più interessante, se ci sarà, sarà sicuramente quella dei moduli, sperando che Motorola li sviluppi meglio di LG, che sembra quasi aver abbandonato la strada dei moduli, dando poco senso al G5, e forse questa concorrenza gioverà allo sviluppo di moduli nuovi per entrambe le aziende.

La presentazione di questo Motorola Moto X 2016, anche se ormai è di proprietà di Lenovo, dovrebbe tenersi il 9 giugno, durante il Lenovo Tech World. Quindi dovremmo aspettare per vedere se veramente Motorola implementerà i moduli e se le caratteristiche dei terminali saranno veramente queste.

Condividi.

Altro sull'autore

Salve a tutti, sono Vittorio Russo, il creatore di Viktec.net Appassionato di tecnologia sin da piccolo. Sono un perito in elettronica e telecomunicazioni. Grandissima passione per smartphone e computer, sia nell'assemblare che nell'aggiustare qualsiasi dispositivo. Mi piace molto conoscere qualsiasi informazione sull'informatica, creando in questo modo il sito Viktec per condividere più informazioni possibili con i miei lettori e con persone che mi seguiranno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: