Durante la presentazione dei Google Pixel la casa di Mountain View ha sviluppato anche il Google Assistant. Nella fattispecie Google decide di mettersi in contatto con terze app e aiutare nel mondo di tutti giorni agendo con due “azioni”.

Assistant

Una diretta e semplice che riguarda ambiti appunto non complessi come la domotica in cui colleghiamo i nostri dispositivi con apposite app alla casa; quindi potremo accendere per esempio le luci. Una di conversazione con cui l’utente si può mettere in contatto con l’assistente di Google per avere le informazioni più variegate o semplicemente per prenotare un Uber.

La cosa interessante del Google Assistant è sicuramente la collaborazione con aziende famose come Netflix, Uber, CNN, Pandora, CNBC e LinkedIn, in quanto Google renderà disponibili gli SDK del suo nuovo assistente a tutti gli sviluppatori già dai primi mesi del 2017.