Honor si è ormai staccata, almeno sulla carta, da mamma Huawei, e ha cominciato a sfornare terminali validissimi sotto tutti gli aspetti e con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Questo Honor 8 Pro è il penultimo arrivato, prima di Honor 9, e dopo il grande successo ottenuto dall’8. Sicuramente la casa cinese ha tirato fuori un altro ottimo device, ma qualcosa che non va c’è.

UNBOXING E PRIME IMPRESSIONI

Partiamo prima di tutto dalla scatola di un blu intenso, perché ha una particolarità, infatti la parte interna può diventare un VR improvvisato, basta montare le lenti presenti in confezione negli appositi alloggiamenti e seguire le istruzioni riportate sulla parte alta della scatola del VR. Certo non è comodissimo da usare, in quanto va tenuto in mano, ma fa vedere come questo Honor 8 Pro sia stato progettato, soprattutto nel display, con riguardo a questo nuovo mondo in evoluzione.

Oltre ai VR nella confezione troverete anche il caricabatterie e il cavo USB Type-C, non ci sono le cuffie. Un appunto lo devo fare sul caricabatterie, che uscendo a 5V-2A o a 9V-2A non riesce a caricare tanto velocemnete la batteria integrata da 4000 mAh, infatti per ricaricarlo da zero dovete mettere in conto circa 2 ore.

Passando al device, appena lo si prende in mano si nota subito una cosa: le dimensioni. Infatti i 157 x 77.5 x 7 mm si sentono tutti, e anche se lo spessore è contenuto il peso di 184 grammi si fa sentire. L’uso ad una mano, anche se favorito dalla solita gesture per rimpicciolire lo schermo, è molto complicato, in quanto il telefono tende sia a scivolare perché l’alluminio dietro è veramente scivoloso, sia a sbilanciarsi con il rischio che durante l’uso vi possa cadere. Ovviamente è un telefono grande, quindi consideratelo solo se siete abituati a certe dimensioni.

DESIGN E DOTAZIONE

Al posteriore la somiglianza di questo Honor 8 Pro con un altro famoso device è innegabile, e dico purtroppo, in quanto né quello né questo sono riusciti sotto l’aspetto del design. Mi aspettavo di più da Honor, soprattutto dopo 8 e 9 che sono molto attenti al design, forse si è voluto fare qualcosa di diverso, che però non è molto riuscito. L’anteriore invece riprende il vetro con l’effetto specchiato che abbiamo anche sugli altri Honor ed è sicuramente più bello del posteriore.

Sulla parte anteriore del telefono troviamo il LED RGB di notifica nascosto dietro la griglia della capsula auricolare che pulsa quando arriva una notifica, veramente bellissimo, e vicino ci sono il sensore di luminosità e la fotocamera anteriore. Il sensore di luminosità non è tarato molto bene, è lentissimo a variare la luminosità e poco preciso nel settarla, la fotocamera anteriore me l’aspettavo più luminosa, per fortuna ci viene in aiuto il flash anteriore (simulato con il display) per le foto al buio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sula parte posteriore del device, oltre alla doppia fotocamera e il doppio flash LED, si trova il sensore di impronte digitali, non cliccabile, che funziona molto bene, il 95% delle volte sblocca il telefono senza problemi ed è molto veloce, anche se da quanto avevo letto online mi aspettavo qualcosa di più, ma niente di importante.

Sui lato destro troviamo il pulsante di accensione/sblocco con una texture in rilievo che ci aiuta a distinguerlo dal bilanciere del volume posto poco più in alto. Nella parte inferiore troviamo il jack per le cuffie, la Type-C e i fori per l’altoparlante e per il microfono, nella parte superiore c’è il sensore IR e il secondo microfono. Il carrellino per la doppia SIM, o una SIM più una microSD ad espandere i 64 GB di memoria interna, si trova sul lato sinistro.

PRESTAZIONI

In fatto di prestazioni pure c’è poco da dire, l’HiSilicon Kirin 960 abbinato con la Mali-G71 MP8 e ai 6 GB di RAM non danno alcun problema nell’uso quotidiano. Questo Honor 8 Pro è sempre molto fluido nel passare da una applicazione ad un’altra, non ha mai impuntamenti e anche la navigazione web è veramente piacevole.

L’unico appunto che posso fare è sul touch, infatti non è sempre precisissimo in certe situazioni, soprattutto durante la scrittura perde qualche lettera o spazio di troppo. sicuramente è anche una questione di abitudine, ma nell’uso questa cosa da un po’ fastidio.

DISPLAY

Il display è uno di quei ambiti di questo telefono in cui non si possono fare critiche. Infatti il 5.7 pollici QHD LCD IPS è veramente bellissimo, ha una luminosità ottima, anche sotto la luce del sole nessun problema, e dei colori bellissimi. Si può anche tarare in maniera fine dalle impostazioni per adattarlo a qualsiasi esigenza.

FOTOCAMERA

La doppia fotocamera posteriore è composta da due sensori da 12 megapixel, uno a colori uno in bianco e nero, come da trazione Huawei-Honor. Gli scatti vengono sicuramente molto bene, anche se non sono a livello dei top di gamma 2017. Diciamo che questo Honor 8 Pro si piazza in linea con Huawei P9 Plus, quindi in linea con i top di gamma 2016, anche se ancora non a livello di S7, almeno nelle foto con poca luce. Nel complesso però gli scatti vengono molto bene e l’interfaccia è molto curata, anche se l’HDR in seconda funzione fa storcere un po’ il naso.

La fotocamera anteriore da 8 megapixel fa buoni scatti, ma al buio è veramente poco luminosa, per fortuna ci viene in soccorso il flash anteriore simulato dal display che è molto luminoso.

BATTERIA

Sicuramente la durata della batteria è uno degli aspetti più importanti di un device, e la 4000 mAh di questo Honor non dovrebbe avere problemi sotto questo punto i vista. In realtà l’autonomia è un po’ sottotono, infatti in una giornata stress arriverete a ora di cena con circa il 10% di batteria, sicuramente una buona autonomia ma sottotono per la grandezza della batteria. Questo dato è influenzato anche dal surriscaldamento del dispositivo, infatti sotto stress, soprattutto in queste giornate calde, il device scalda un po’ troppo e questo favorisce a far calare la durata della batteria.

CONSIDERAZIONI FINALI E PREZZO

Non posso negare che questo Honor 8 Pro sia un ottimo terminale, display molto bello, prestazioni top, un’ottima fotocamera e una buona autonomia. Nell’uso quotidiano però è veramente scomodo e le dimensioni e il peso si fanno sentire, poi c’è il design non al top e delle piccolezze che nell’uso quotidiano danno fastidio, come il sensore di luminosità e il touch.

Questo Honor 8 Pro si trova su Amazon a 490, mentre su vMall, che è lo store ufficiale, è sceso intorno ai 519 euro. Forse un po’ troppi, anche e giustificati dalla scheda tecnica pompata, in ogni caso, se deciderete di acquistare questo Honor non avrete sicuramente problemi sotto tutti i punti di vista.

Honor 8 Pro Smartphone, 6 GB, Dual SIM, Blu (Accessorio)


List Price: EUR 549,90
New From: EUR 385,00 In Stock
Used from: EUR 219,00 In Stock