Manca ancora qualche mese all’uscita di Battlefield 1, un gioco che sta creando aspettative molto alte tra gli appassionati, e che tutti sperano le mantenga. Come i più geek sapranno, il nuovo titolo di guerra è ambientato nella Prima Guerra Mondiale, quindi in un conflitto old-style che di solito è molto apprezzato dal pubblico.

large.img

La novità di oggi, però, è che nel gioco online, ormai il più importante in questi tipi di gioco, ogni mappa avrà un sistema di meteo dinamico, così da coinvolgere i videogiocatori in maniera più marcata. infatti con i cambiamenti climatici all’interno della mappa, i giocatori saranno obbligati a cambiare le loro tattiche e strategie di attacco.

Questo elemento è importante in quanto ogni mappa può cambiare in poco tempo, ad esempio una mappa idonea agli scontri da lontano con un cecchino, può diventare da corpo a corpo con l’arrivo di nebbia fitta o di pioggia, che limitano la visuale nel mirino. La pioggia può essere determinante anche per i veicoli arei, in quanto sarà più difficoltoso pilotarli e anche distruggere i bersagli.

Ci saranno anche condizioni meteo estreme in alcune mappe, come la mappa Deserto del Sinai, dove una tempesta di sabbia, oltre a limitare la visibilità in modo molto marcato, costringerà tutti gli arei a terra, in quanto sarà molto difficile volare con quelle condizioni.

Sicuramente questo cambiamento renderà ancora più avvincenti le battaglie multiplayer del nuovo Battlefield 1, potendo cambiare in corso d’opera la partita e quindi coinvolgendo più il giocatore anche nel gioco di squadra.

Bisognerà aspettare il 21 ottobre per la versione completa di Battlefield 1, mentre dal 31 agosto i possessori di Xbox One, PC e Playstation 4 potranno testare il titolo grazie al rilascio della versione Beta.