Vi ricordate di MySpace? Era un Social Network di grande popolarità prima dell’avvento di Facebook, sul quale gli utenti potevano condividere musica, foto e video. Per chi non lo sapesse, MySpace è ancora online, ma con l’avvento di Facebook, Instagram e tutti gli altri social network, ha perso gran parte della sua fama.

Nelle ultime ore, MySpace torna a far parlare di se per un errore avvenuto qualche mese fa ma venuto a conoscenza solamente adesso. Durante una migrazione di dati da un server ad un altro, sono andati persi 12 anni di file caricati dagli utenti. Tutta la musica, le foto, i video e altro ancora caricato dal 2003 al 2015 non è più accessibile, e con ogni probabilità per sempre.

Ricordiamo che l’utilizzo principale di MySpace all’epoca era la condivisione dei brani musicali da parte di artisti famosi o persone in cerca di notorietà. Se da una parte i danni per gli artisti famosi sono pressochè nulli (ormai tutti i brani sono caricati su YouTube), i danni per gli utenti “normali” non sono pochi, tutti i brani amatoriali caricati sono andati persi definitivamente. Dalle informazioni in rete si stima che siano andati persi 50 milioni di brani realizzate da 14 milioni di Artisti.

La piattaforma ha confermato ad alcuni utenti che la perdita dei dati è da considerare definitiva e che non esiste nessun backup per poter ripristinare i dati persi. Non ci è dato conoscere nel dettaglio le cause che hanno portato a questo disastro, ma anche se le operazioni di migrazione sul server sono rischiose non dovrebbero insorgere queste problematiche (considerando la grandezza del danno).

Tutto ciò ci deve far pensare come tutti questi servizi che offrono spazio di caricamento Cloud siano in un modo o nell’altro vulnerabili. Meglio avere sempre un a copia di backup di tutti i file caricati in modo da evitare spiacevoli imprevisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here