E’ passato più di un anno e le intenzioni di Google, ha affermato il CMO di Motorola, Adrienne Hayes, erano quelle di vedere quali fossero le reazioni dei clienti, in un’era in cui chi aveva lo produceva lo smartphone più grande (o meglio phablet) vinceva. Parlo proprio del Motorola Nexus 6.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Per quanto riguarda design, hardware la progettazione è stata affidata completamente alla casa produttrice, Motorola, però quest’ultima era contraria nel creare un dispositivo troppo grande, ma  Google ha imposto di rispettare le direttive date loro.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Nonostante tutto Motorola si dichiara soddisfatta e si dichiara subito pronta a produrre un nuovo Nexus, qualora Google la chiamasse ancora. 


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});