Android Nougat 7

Nell’ultima settimana abbiamo assistito insieme al lancio dei nuovi smartphone di casa Google: il Pixel ed il Pixel XL. 
Le novità di questi due dispositivi non risiedono solamente nel lato tecnico (Hardware, Design, Prezzo…), ma anche nel software: a bordo di questi smartphone troveremo la nuova versione di Android, ovvero Nougat 7.1 che entro fine anno arriverà a bordo anche sui Nexus e successivamente (almeno si spera) sulla maggior parte dei top di gamma della varie aziende produttrici.

Google sta seguendo sempre di più le orme di Apple: difatti questa nuova versione del proprio Sistema Operativo avrà caratteristiche diverse in base al dispositivo su cui verrà installato.
Ovviamente, i benefici maggiori li avranno i vari Pixel e Pixel XL, a seguire i Nexus e poi tutti gli altri.

Scopriamo insieme le varie feature implementate in questo OS:

 

  • Pixel Launcher – swype-up per il nuovo drawer delle applicazioni, nuova barra di ricerca e nuovo widget meteo
  • Google Assistant
  • Archiviazione illimitata per foto e video alla risoluzione nativa su Google Foto
  • Smart Storage – quando la memoria interna sarà piena il sistema provvederà automaticamente ad eliminare foto e video già sottoposti a backup
  • Supporto 24/7 tramite chat/telefono
  • Switch adapter – adattatore per passare rapidamente da iPhone a Pixel tutti i dati importanti come contatti, foto, video, SMS e iMessage
  • Pixel Camera – EIS 2.0, preset per il bilanciamento del bianco, AE/AF locking, smartburst, accelerazione hardware per l’elaborazione di HDR+, nuove griglie
  • Hub dei sensori integrati con il processore
  • Ulteriori novità grafiche – Nuova barra di navigazione con Google Assistant, icona calendario dinamica, nuovi colori per l’interfaccia e nuovi wallpaper e suoni
androidpit-android-nougat-9734-w782
Robot android

Oltre a queste features, dobbiamo aggiungere quelle che troveremo anche sui vari dispositivi Nexus supportati da Android Nougat:

 

  • Modalità notturna
  • Miglioramenti alle performance del touch e display
  • Gesture per il sensore biometrico
  • Nuova modalità per gli aggiornamenti di sistema
  • Nuova modalità Daydream VR
  • Nuove features dedicate esclusivamente agli sviluppatori

Insomma, tante novità.
Ci auguriamo che vengano implementate a dovere da mamma Google per rendere l’esperienza utente il più piacevole possibile.