Qualcomm Snapdragon 821 è il nuovo SoC top di gamma della casa Americana, non è stato presentato nelle ultime ore in quanto la presentazione ufficiale vera e propria era già avvenuta tempo fa, in occasione dell’IFA che sta per iniziare, però, Qualcomm ha esposto tutti i miglioramenti introdotti su Snapdragon 821 rispetto al precedente 820.

Andiamo a scoprirli.

snapdragon-821-feature

Il “grosso” del SoC non cambia in quanto avremo sempre architettura, ovviamente, a 64Bit sviluppata sui soliti 4 core Kryo (che abbiamo visto essere una strategia ottima) incorporarti in 2 cluster Dual-Core separati;
Rispetto al precedente 820 troviamo un‘innalzamento del clock massimo sia per quanto riguarda la CPU sia per quanto riguarda la GPU i quali sono rispettivamente di 2,4 GHz e 650 MHz.
Tutti queste piccole differenze che possono sembrare di primo impatto stupide potrebbero invece trasformarsi in veri cambiamenti quasi radicale nell’utilizzo più o meno intenso del device, paragonando la nuova 821 alla vecchia 820 troviamo i seguenti vantaggi:

  • Potenza di calcolo della CPU e della GPU aumentate rispettivamente del 10 e del 5%;
  • Tempi di avvio e di caricamento delle app ridotti del 10%;
  • 5% di autonomia in più.

Ovviamente sono dati molto approssimativi, anche perchè sapete meglio di me che in un telefono non conta solo la potenza dell’hardware, anzi… molti terminali hanno dimostrato che si può “girare” al top anche con CPU di media gamma, sta tutto nell’ottimizzazione software.

Troviamo inoltre altri upgrade che potrebbe risultarvi più o meno interessanti:

  • Nuova Suite per la gestione della Virtual Reality (realtà virtuale);
  • Ottimizzazioni sulla funzione degli autofocus laser, migliorata velocità e affidabilità;
  • Integrazione della Autofocus Dual-Phase Detection (quindi rilevamento a doppia fase) il quale dovrebbe essere migliore in tutto e per tutto (accuratezza, velocità e in ogni condizione di luce) rispetto al “vecchio” PDAF.

Insomma delle introduzioni veramente molto piacevoli, sicuramente i più maniaci (eccomi ahah) sapranno che grande passo possa portare questa piccola “rivisitazione” del già ottimo Snapdragon 820.