Al giorno d’oggi siamo abituati a vedere in vendita telefoni sempre più costosi e performanti. La guerra tra Apple, Samsung, Huawei, Xiaomi, Asus e chi più ne ha più ne metta è sempre più cruenta e mentre i principali produttori si scontrano all’ultimo sangue, dietro le quinte, si nascondono ottime soluzioni per quella vasta fetta di utenza che non ha pretese particolari ma che comunque vuole stare al passo coi tempi. Stiamo parlando del dispositivo mobile Blackview A30 che si presenta con un design elegante e pulito al modico prezzo di soli 80 euro.

Design

Partiamo subito in quarta e parliamo del design. Si sa che il design è un fattore molto importante per uno smartphone e ci sentiamo in obbligo di dire che qui l’azienda di Hong Kong ha fatto centro. Il prodotto si presenta elegante e di bell’aspetto. Dalla confezione, di colore bianco, si capisce subito che qui l’azienda ha spinto molto. Una volta scoperchiata, facendola scivolare verso l’alto, ci troviamo di fronte al telefono, mentre sul retro possiamo trovare libretto di istruzioni cavo di ricarica type-c e, già applicata al telefono, la cover in dotazione. Si nota sin da subito l’ampio display dotato di notch che alloggia la fotocamera, caratteristica di un dispositivo che vuole stare al passo coi tempi, e i bordi fini e smussati, che donano eleganza al dispositivo. Una volta girato, ci accorgiamo della doppia fotocamera e dell’interessante pattern a puntini in bassorilievo adottato dall’azienda cinese. Ai lati ritroviamo rispettivamente, su quello destro, il pulsante di accensione e bilanciere del volume, sul lato superiore, l’ingresso jack, mentre sul lato inferiore troviamo l’ingresso di ricarica type-c. Per quanto riguarda la SIM, il telefono può alloggiare fino a due schede, ma sarà necessario il retro per poterle inserire, stesso discorso per la microSD.

Il peso del dispositivo si aggira intorno a 140g, che gli consente l’accesso al podio come uno degli smartphone più leggeri in commercio. La presa è molto ergonomica anche senza la cover e il design del retro del dispositivo dona una sensazione di attrito che conferisce sicurezza alla presa.

Display

Il display da 5,5 pollici, nonostante la risoluzione a 1132 x 540 pixel e risulti quindi un po’ scarsa, è comunque buono in quanto offre un’ottima luminosità e discreti angoli visivi. La presenza del notch non va a minare l’utilizzo in quanto la dimensione è abbastanza ampia.

Hardware

Blackview A30 essendo un low budget smartphone, è equipaggiato di SoC di casa Mediatek, stiamo parlando del modello Mediatek MT6580M dotato di quattro processori Cortex-A7 che raggiungono fino a 1.3GHz accompagnato dalla scheda video Mali-400 MP2. Lo spazio di archiviazione è di 16 GB ed è espandibile fino a 32GB con l’aggiunta di una scheda microSD. Per quanto riguarda la RAM, il dispositivo è fornito di 2GB.

Software

Blackview A30 è dotato della versione Android Oreo 8.1 e data la sua predisposizione a gestire l’utilizzo della RAM giustifica in parte la scelta dei soli 2GB disponibili. La navigazione ed il touch sono abbastanza fluidi e reattivi, tuttavia occorre fare attenzione ai processi in esecuzione, in quanto è facile notare rallentamenti se il dispositivo è sotto sforzo. Nonostante sia facile saturare la RAM, però, ci preme dire che in condizioni ottimali, Blackview A30 è stabile e per il prezzo a cui viene venduto, siamo soddisfatti. Una chicca interessante che ha deciso di adottare l’azienda cinese è lo sblocco tramite riconoscimento facciale, che nonostante sia una caratteristica difficile da implementare con efficienza, si presenta comunque abbastanza reattiva. L’unica vera pecca è l’assenza del supporto alla rete 4G, che ai giorni d’oggi è quasi indispensabile per chi è abituato a navigare spesso.

Fotocamere

Blackview A30 è dotato di ben 3 fotocamere, nello specifico 2 posteriori da 8 e 0.3 megapixel ed 1 frontale da 5 megapixel. Le fotocamere svolgono il loro lavoro in maniera discreta, non offrono grande qualità ma sono comunque sufficienti per fare qualche scatto occasionale o registrare video in bassa qualità.

Batteria

Rispetto al suo predecessore che adottava una batteria da 3000mAh, il Blackview A30 ha a disposizione una batteria di 2500mAh. Inizialmente questo può stonare, ma ricordiamo che il telefono è dotato di un display non ad alta risoluzione, non dispone della rete 4G e siamo sicuri che il SoC non consumi molta batteria. Sotto uno sforzo medio, Blackview A30 può durare fino a sera ed è una buona cosa soprattutto facendo riferimento al target a cui l’azienda si propone di puntare. Nota di demerito è invece l’assenza di quick-charge.

In conclusione

Blackview A30 è un dispositivo con poche pretese ma che cerca di stare al passo coi tempi, riuscendoci, soprattutto per quanto riguarda design e prezzo, i quali sono nettamente favorevoli anche nonostante alcune scelte di hardware. Se siete in cerca di un telefono low-cost o magari di un secondo telefono, Blackview A30 è sicuramente una soluzione da tenere in considerazione.

Ricordiamo che Blackview A30 è disponibile su Amazon al prezzo di 79.99 euro.

RASSEGNA PANORAMICA
Design
7
Hardware
6.5
Display
7.5
Fotocamera
6.5
Autonomia
7.5
Software
7
prezzo
8.5
Articolo precedenteWIND nuova offerta “All inclusive Limited Edition”
Prossimo articoloAmazon consegna gratis per una settimana
Sono studente di informatica applicata all' Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo". Sono appassionato di tecnologia fin da piccolo e mi interesso di cinema, videogiochi e sport.
CONDIVIDI