Wiko rilancia i suoi prodotti con la nuova fascia top View recentemente presentata al Mobile World Congress 2018. Wiko View 2 e Wiko View 2 Pro sono stati progettati in modo totalmente differente dai precedenti modelli con un design molto più curato, display allungato 19:9 e materiali premium adotattati per la costruzione.

Il nuovo volto e cambiamento dell’azienda francesce che permette di avere un top di gamma ad un buon prezzo rilasciandoli sul mercato con un hashtag #Lussodemocratico ovvero processo di lusso verso un numero più ampio di consumatori.

Confezione

Nella confezione di View 2 Pro troviamo un travel charger da 5V/2A, cavo USB-MicroUSB, cuffie in-ear con microfono incorporato, gommini di ricambio, manualistica e una spilletta racchiusa in un portachiavi in silicone.

Design

La caratteristica principale di Wiko View 2 Pro è la rivoluzione del design che viene realizzato con un frame e tasti laterali compresi in metallo, per quanto riguarda il retro è in plastica effetto vetro. Nell’utilizzo ho notato che restavano impresse molte impronte sulla back cover e il suo effetto vetro lo rende molto visibile giustificato comunque che è un prodotto economico con qualche limite ma questa volta con un bel design. I tasti laterali come anche il riconoscimento di impronta posto sul retro sono di facile utilizzo.

Hardware

Wiko View 2 Pro contiene al suo interno un processore Snapdragon 450 Octa Core da 1,8 GHz con GPU Adreno 506, 4 GB di RAM e 64GB di memoria interna espandibile tramite MicroSD rinunciando però alla seconda scheda. Buono il reparto connettività con banda LTE 300Mbps, WiFi, Bluetooth 4.2 e NFC, non manca di certo la Radio FM. Ciò che scompare negli altri smartphone, Wiko View 2 Pro ancora li contiene come jack audio 3.5mm, led notifica e nel retro un riconoscimento di impronta fulmineo a mio parere. Il mono speaker è posto sulla parte inferiore con due uscite che racchiudono l’ingresso MicroUSB e ha una potenza audio e qualità sulla media.

Fotocamera

La fotocamera posta nella parte posteriore di Wiko View 2 Pro è una dual camera da 16 megapixel con apertura focale f/1.75  con seconda fotocamera da 8 megapixel con funzione di grandangolare. Con scarsa luce o con dei scatti effettuati di sera non possiamo di certo lamentarci poichè svolge il suo lavoro discretamente. La fotocamera principale mi ha stupito soprattutto di giorno realizzando delle foto con buona qualità e minimi dettagli con HDR automatico.

La fotocamera frontale è da 16 megapixel con apertura focale f/2.0 con buona qualità di realizzazione selfie e di videochiamate.

Per quanto riguarda i video possiamo registrare in Full HD con stabilizzazione elettronica, con modalità grandangolare invece bisogna accontentarsi di una qualità HD.

Display

La novità di quest’anno, come molti brand hanno già adottato, Wiko View 2 Pro è dotato di un display da 6 pollici con la parte superiore che comprende il notch con fotocamera interna che separa la barra delle notifiche in due parti. Qualità più che buona con risoluzione Full Screen 19:9 con qualità HD+ 1528×720 pixel, luminosità alta al massimo ma con sole diretto ha qualche cedimento, però svolge un ottimo lavoro il sensore che regola in automatico.

Autonomia

Wiko View 2 Pro ha una batteria integrata da 3000 mAh che permette di concludere la giornata senza problemi o cedimenti, grazie al nuovo passo avanti fatto con il software e processore ottimizzato. Con un utilizzo basso, ovvero tra chiamate, poco utilizzo di internet e niente giochi può arrivare anche a due giorni di autonomia.

Software

Wiko ha aggiornato e modificato molto il software incluso nei propri smartphone, alleggerendo molto l’interfaccia macchinosa implementata nei precedenti. Le nuove funzioni che Wiko ha aggiunto è la modalità ad una mano e sblocco con il volto, quest’ultima molto richiesta dagli utenti, è possibile adesso sbloccare semplicemente sollevando e portarlo ad altezza del volto senza interagire con tasti e da display dello smartphone risultando molto veloce e preciso. Il sistema di Wiko View 2 Pro è Android 8.0 Oreo che lo rende molto fluido senza rallentamenti o blocchi.

Prezzo

Wiko View 2 Pro viene venduto in Italia al prezzo ufficiale di 299€ , prezzo molto interessante e invitante che punta ad essere scelto rispetto ai competitor con una buona qualità dei materiali e scheda tecnica. Il prezzo come già visto dall’uscita ufficiale in Italia ha subito un ribassamento online con venduto e spedito da Amazon Italia a 257€.

OffertaPiù venduti - Posizione n. 1
Wiko View 2 Smartphone da 32 GB, Anthracite [Italia]
  • Display fullscreen 19:9 6" hd+ (1528 x 720)
  • Android 8 oreo - 4g lte - face unlock - fingerprint - NFC - processore qualcomm snapdragon octa core 1.4 ghz
  • Fotocamera principale da 13 mp - fotocamera frontale da 16 mp con selfie flash - ram 3 GB - rom 32 GB espandibile con microsd fino a 128 GB - batteria 3000 mAh - dual sim
Più venduti - Posizione n. 2
OffertaPiù venduti - Posizione n. 3
Wiko Highway Pure 4G Smartphone, 16 GB, Nero/Antracite
  • 4G
  • Display 4.8" AMOLED HD
  • Profilo in alluminio
  • Spessore 5,1 mm, Peso 98g
Più venduti - Posizione n. 4
Wiko WIKO UPULSE LITE 4G Smartphone, 32 GB, Oro
  • Display 5.2 pollici
  • Fotocamera 13 MP
  • Memoria 32 GB
OffertaPiù venduti - Posizione n. 5
Più venduti - Posizione n. 6
Wiko WIKO HARRY 4G Smartphone, 16 GB, Dual SIM, Antracite
  • Display 5 pollici
  • Fotocamera 13 MP
  • Memoria 16 GB
RASSEGNA PANORAMICA
Confezione
7.5
Design
8
Hardware
7
Fotocamera
7.5
Display
7.5
Autonomia
7.5
Software
8
Prezzo
8
Articolo precedenteRecensione Netgear Arlo Pro 2
Prossimo articoloWiko Tommy3 arriva sul mercato italiano con Tim
Salve a tutti, sono Vittorio Russo, il creatore di Viktec.net Appassionato di tecnologia sin da piccolo. Sono un perito in elettronica e telecomunicazioni. Grandissima passione per smartphone e computer, sia nell'assemblare che nell'aggiustare qualsiasi dispositivo. Mi piace molto conoscere qualsiasi informazione sull'informatica, creando in questo modo il sito Viktec per condividere più informazioni possibili con i miei lettori e con persone che mi seguiranno.
CONDIVIDI