Con il rilascio della versione 2.19.20 dell’applicazione per WhatsApp per iPhone, la compagnia fa un passo avanti per la tutela dei dati degli utenti. Da adesso è possibile attivare l’accesso protetto attraverso il sensore di impronte digitali (Touch-ID) o il riconoscimento del volto (Face-ID).

Bisogna specificare che l’aggiornamento che porta questa nuova funzionalità per ora è distribuito solo per l’applicazione di Whatsapp per iPhone, ovvero per i dispositivi di casa Apple. Ma vista l’importanza di tale aggiornamento arriverà sicuramente al più presto anche sui dispositivi Android (a patto che siano muniti di sensore di impronte digitali o riconoscimento del volto).

Come attivare l’accesso protetto?

E’ possibile attivare questa opzione andando nelle impostazioni dell’applicazione, entrare nella sezione account e successivamente nella sotto-sezione privacy. Una volta arrivati qui basterà attivare l’opzione Blocco Schermo. E’ presente anche un opzione aggiuntiva che permette all’utente di specificare dopo quanto tempo dalla chiusura di WhatsApp essa ti richiederà di essere sbloccata. Tale range di tempo va da “immediatamente” ad 1 ora. Per una maggiore sicurezza, sarà necessario inserire il codice di sblocco dell’iPhone dopo alcuni tentativi errati di accesso.

Di che tipo di protezione stiamo parlando?

Anche attivando l’opzione di sicurezza biometrica sarà possibile visualizzare e rispondere a tutti i messaggi e le chiamate senza sbloccare l’applicazione, attraverso l’anteprima nel pannello delle notifiche. Ciò vuol dire questo tipo di protezione è utile nel caso un vostro amico prenda in mano il vostro telefono sbloccato e voglia accedere alla lista di tutte le vostre chat, ma sarà in grado di visualizzare i messaggi nelle notifiche.

Purtroppo questa funzione permette di bloccare l’intera app e non è ancora possibile bloccare le singole chat. Nonostante il passo avanti sulla sicurezza questo è un grosso limite e speriamo che questa funzionalità venga sviluppata e implementata al più presto.

Puoi trovare l’applicazione direttamente sull’AppStore al seguente link.