Huawei Mate 9 Pro sotto la lente del

nostro Makevu, ne vale la spesa?

Ecco la recensione completa e il suo giudizio

Confezione 8

La confezione di Mate 9 Pro contiene una cover trasparente rigida, un cavo USB-USB Type-C, un paio di ottime cuffie stereo, un adattatore microUSB a Type-C e un alimentatore per la ricarica rapida 5V/4.5A.

 

Form Factor 9

Huawei ha dotato questo Mate 9 Pro di un design molto elegante e particolare, pur mantenendo qualcosina del design del Mate 9 normale. Soprattutto per quanto riguarda la parte posteriore in metallo spazzolato con un rivestimento che lo rende totalmente liscio ma comunque comodo da maneggiare. Nel retro nella parte alta troviamo le due fotocamere Leica, ma adesso senza il lettore di impronte digitali che è migrato nella parte anteriore. Sempre frontalmente troviamo un bellissimo display da 5.5 pollici con una stondatura praticamente simmetrica a quell della parte posteriore. Totalmente in metallo anche il frame laterale . Si ha la percezione di avere in mano uno smartphone ancora più sottile dei già pochi 7,5 millimetri proprio grazie ai bordi smussati.

Hardware 8,5

L’hardware di questo Mate 9 Pro è di altissimo livello. Abbiamo a bordo un processore HiSilicon Kirin 960 octa core da 2,4 GHz e GPU Mali G71. A tutto questo sono affiancati ben 6 GB di RAM (LPDDR4) e addirittura 128 GB di memoria interna (UFS 2.1). La memora non è espandibile. Il vano infatti accoglie 2 SIM in formato nano da utilizzare contemporaneamente.

Buona la connettività: Wi-Fi ac a doppia banda, Bluetooth 4.2, NFC e, come già detto, supporto dual SIM. Il GPS è anche supportato da GLONASS e Galileo. È presente il led di notifica anteriormente e il veloce lettore di impronta digitali è posizionato adesso frontalmente all’interno del tasto home fisico touch. Non manca la porta ad infrarossi sul lato superiore e 4 microfoni per la registrazione direzionale.

Fotocamera 8

Si tratta della stessa fotocamera di Mate 9. Sono presenti due fotocamere: una da 20 megapixel monocromatica e una da 12 megapixel a colori, entrambe ƒ/2.2. Le due fotocamere permettono di scattare a 20 megapixel foto a colori aggiungendo un po’ di dettaglio in più e comunque a risoluzione più alta dello scatto con la sola fotocamera a colori. Scegliendo di scattare a 12 megapixel avrete invece a disposizione uno zoom 2x “ottico”: La doppia fotocamera può essere sfruttata per un gradevole effetto bokeh dello sfondo realizzato in post dal software.

Discreti i video, realizzabili fino alla risoluzione massima di 4K. Purtroppo a questa interviene la sola stabilizzazione ottica che però non può far miracoli, al contrario di quella digitale, attiva però solo fino a 1080p a 30 fps. Non male la fotocamera frontale che grazie all’ottica ƒ/1.9 permette di scattare foto da 8 megapixel abbastanza nitide anche con poca luce ambientale. Ottima per un utilizzo social

 

Display 8,5

Huawei Mate 9 Pro ha uno schermo 5,5 pollici con risoluzione 2560 x 1440 pixel AMOLED. Il display di questo Mate 9 Pro non ha colori saturi e sparati, anzi sono decisamente buoni, così come la luminosità è alta e riesce a contrastare bene anche la luce solare più forte. Inutile dire che la stondatura ai lati lo rende davvero molto bello.

Software 8.5

Il software non è diverso in alcun modo rispetto a quanto troviamo all’interno di Mate 9. Android è aggiornato alla versione 7.0 Nougat
Huawei ha personalizzato come al solito con la sua interfaccia EMUI 5.0. Il sistema è veloce e Huawei promette di aver integrato all’interno del software un sistema di apprendimento che migliora i tempi di risposta di tutto il telefono con l’andare avanti nel tempo ( una sorta di visione pionieristica in vista di mate 10 pro).

Tra le peculiarità di questo software troviamo la modalità ad una mano, comoda quando si maneggiano dispositivi di questa dimensione, l’app gemella per duplicare Whatsapp e Facebook per utilizzarli con un secondo account Il sistema risulta sempre fluido e veloce senza mai nessun tipo di incertezza. Huawei come sempre lavora bene lato software. Hardware e software si sposano davvero bene.

Autonomia 8.5

All’interno di questo Mate 9 Pro è montata una batteria da ben 4000 mAh. Mi aspettavo qualcosina in più considerando la grossa potenza della batteria stessa ma nel complesso si tratta comunque di uno smartphone capace di darvi grandi soddisfazioni e di portarvi a fine giornata anche con l’utilizzo più intenso.

 

RASSEGNA PANORAMICA
Confezione
8
Form Factor
9
Hardware
8,5
Fotocamera
8
Display
8,5
Software
8,5
Autonomia
8,5
CONDIVIDI
Articolo precedenteShowcase di Playstation streaming alle ore 17 di oggi
Prossimo articoloGearbest parte con le promozioni di Novembre: dall’11-11 sconti folli.
Salve a tutti, sono Vittorio Russo, il creatore di Viktec.net Appassionato di tecnologia sin da piccolo. Sono un perito in elettronica e telecomunicazioni. Grandissima passione per smartphone e computer, sia nell'assemblare che nell'aggiustare qualsiasi dispositivo. Mi piace molto conoscere qualsiasi informazione sull'informatica, creando in questo modo il sito Viktec per condividere più informazioni possibili con i miei lettori e con persone che mi seguiranno.