Al giorno d’oggi siamo sommersi da brand promettenti e nel mercato vi è una concorrenza agguerrita, specialmente nel mondo dei laptop. Oggi, sia per motivi di lavoro, di studio, o semplicemente per svago, siamo forzati ad avere un laptop personale. Ma quale scegliere? Ebbene, Huawei, già noto produttore di eccellenti smartphone, si sta immettendo in questo mercato in maniera sempre più dirompente guadagnandosi un numero di utenti sempre più alto. Quest’oggi, quello che ci è stato proposto è il modello da 13.3 pollici, Huawei Matebook 13.

Design

Che dire? Huawei MateBook 13 è esteticamente eccelso. A primo impatto, appare scontato che il design sia stato “studiato” per concorrere con Apple. Il materiale con cui è stato realizzato è alluminio ed ha una colorazione definita da Huawei “space gray”, che dona eleganza e classe, nonché un’ottima sensazione di solidità e robustezza. Il feeling è quello di un portatile di assoluta qualità. Soprattutto quando si solleva il display e si nota l’incredibile lavoro svolto sulle cornici, in quanto misurano solamente 4.4mm e concedono un rapporto screen-to-body dell’88% senza sacrificare l’alloggio della webcam.

Le rifiniture ai bordi sono in metallo lucido e danno l’idea di qualità, per la navigazione. Inoltre, Huawei MateBook 13 misura meno di 1.6mm in altezza e pesa poco meno di 1kg, il che è quasi un record. E’ quindi scontato dire che questo dispositivo fa della portabilità e del design il suo punto di forza principale, tuttavia, queste non sono le uniche armi di cui si è munita Huawei per sfondare sul mercato, infatti, nonostante le dimensioni, Huawei MateBook 13 monta un hardware davvero da non sottovalutare.

Portabilità

La tastiera è molto comoda e soprattutto i tasti sono molto grandi e la corsa è di qualche millimetro inferiore alle normali tastiere di un qualsiasi laptop (ma maggiore rispetto a quella dei dispositivi Apple). Per quanto riguarda la navigazione, Huawei a deciso di optare per un trackpad dalle dimensioni più ampie rispetto a quelle di un normale portatile da 13.3″, che si traduce in maggiore controllo, mantenendo comodità. Lo scorrimento è piacevole e reattivo, tuttavia a volte singhiozza un pelo quando vengono effettuate le gesture.

Hardware

Riguardo al comparto hardware, Huawei MateBook 13 vanta un processore Intel core i7-8565U dotato di 4 core fisici e 8 logici ad una frequenza base di 1.8GHz fino a 4.6GHz in turbo boost. 8GB di RAM DDR3, un SSD da 512GB e scheda grafica integrata Intel HD graphics 620. Tralasciando la mancanza di una scheda grafica dedicata, che è comprensibile viste le dimensioni ridotte e il target del dispositivo, possiamo affermare che Huawei MateBook 13 è senza dubbio un laptop di spessore nel mercato, e potrebbe rappresentare il compromesso perfetto per quegli utenti che prediligono la portabilità senza sacrificarsi troppo in prestazioni. Inoltre, il pannello, è ips, lucido ed ha una risoluzione di 2160X1440p, con il quale Huawei dichiara di raggiungere i 300 nits di luminosità.

Prestazioni

Per quanto riguarda le prestazioni, possiamo affermare che il portatile si comporta in maniera eccellente sotto qualsiasi condizione. Il processore infatti riesce a gestire tutti i task del quotidiano senza alcun problema. Ma anche mettendolo sotto sforzo, il dispositivo si comporta in maniera impeccabile, anche riguardo al sistema di raffreddamento, in quanto il lavoro svolto dai tecnici di Huawei permette al portatile di rimanere sui 40/50°C in condizioni di stress medio, mentre non supera mai i 90°C sotto sforzo.

Ecco un risultato del benchmark effettuato su NovaBench:

Mentre per l’SSD riportiamo lo screen del test effettuato con CrystalDiskMark: 

Connettività e batteria

Per quanto riguarda la connettività, Huawei MateBook 13 è dotato di 2 porte USB-C, una sul lato sinistro e una sul lato destro. Sfortunatamente nessuna delle 2 supporta la tecnologia Thunderbolt 3. La porta a sinistra supporta il trasferimento di dati e funge anche da ingresso per il carica batterie, in quanto Huawei ha saggiamente deciso di adottare un tipo di connessione Type-C, per la carica.

La porta sinistra invece supporta trasmissione video oltre al trasferimento dati, ma non funge da ingresso per la carica. Per quanto riguarda ingressi USB-A, HDMI, VGA e scheda SD, Huawei ha deciso di scorporarle dallo chassis del portatile, favorendo estetica ma perdendo un po’ in funzionalità, in quanto sarà necessario un adattatore per sfruttare il resto degli altri ingressi, che comunque è incluso nella scatola. Inoltre nel lato sinistro è presente un ingresso audio Jack. Una caratteristica davvero interessante introdotta da Huawei, è il tasto di accensione, il quale funge anche da sblocco del sistema operativo in quanto è dotato di sensori per la lettura delle impronte digitali.

Per quanto riguarda la batteria, Huawei Matebook 13 è dotato di una batteria di 42Wh che permette al portatile di rimanere acceso per circa 6-7 ore con un utilizzo medio. Un risultato buono, anche se ci aspettavamo un po’ di più. Tuttavia, la carica avviene in tempi molto contenuti e in circa 1 ora e 30 minuti si è di nuovo al 100%.

Conclusione

Huawei MateBook 13 è un portatile eccellente, degno di fare concorrenza ai dispositivi di casa Apple. Il design e le fattezze sono di qualità e l’hardware introdotto da Huawei è indubbiamente interessante, soprattutto tenendo conto del prezzo di circa 1000€. Insomma, se siete amanti dei portatili compatti e vi piace portandovi dietro il vostro laptop, Huawei MateBook 13 è sicuramente da considerare.

RASSEGNA PANORAMICA
Design
9.5
Hardware
8
Connettività
7.5
Batteria
8
display
9
Articolo precedenteIp Camera Keyke: La nostra recensione
Prossimo articoloRecensione Msi Prestige PE130
Sono studente di informatica applicata all' Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo". Sono appassionato di tecnologia fin da piccolo e mi interesso di cinema, videogiochi e sport.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here