Il mondo della tecnologia si sa che è sempre in evoluzione, da qualche tempo nel mercato dei PC portatili sono emersi gli ultrabook, cioè notebook potenti, leggeri, portatili e soprattutto ben costruiti e caratteristiche hardware di fascia alta. Oggi vi parlerò di uno di questi, cioè lo Xiaomi MI Air Notebook da 13.3 pollici, un ultrabook leggero e potente, che ha un prezzo che sbaraglia la concorrenza, andiamo a scoprirlo.

DESIGN E COSTRUZIONE

Uno degli aspetti meglio riusciti di questo Mi Air, la scocca è interamente in metallo e la costruzione è impeccabile, non si sentono mai scricchiolii e non si ha la sensazione che qualche pezzo sia assemblato male, quindi sotto questo punto di vista promosso a pieni voti. Il design, almeno a mio parere, è molto riuscito, pulito, senza nessun logo sulla scocca, il che rende il tutto più elegante. Chi la conosce sa che Xiaomi non deludi quasi mai sotto questo punto di vista.

DISPLAY

Lo schermo è uno degli elementi che subito salta all’occhio quando si avvia un PC, e il 13.3 pollici FullHD di questo Mi Air sicuramente non delude. Il pannello è di Sharp (specifico perché se non ricordo male alcuni modelli montano display di altre marche) e raggiunge i 279 lux di luminosità, quindi un ottimo risultato che consente di utilizzare il nostro Xiaomi anche con molta luce, se non fosse che il vetro che protegge lo schermo è molto riflettente, anche se non è touch.

TASTIERA, TOUCHPAD E DOTAZIONE DI PORTE

Anche da questo comparto solo note positive, la tastiera, da cui vi sto scrivendo, è ottima, la corsa dei tasti è perfetta e il feedback è veramente ottimo. Anche se si scrive velocemente è difficile fare errori, la retroilluminazione è uniforme e rende visibili tasti di notte, l’unica pecca è che si disattiva dopo circa 10 secondi di inattività della tastiera e non si riattiva toccando il touchapd, ma solo premendo un tasto. Passiamo al touchpad, anche qui nessuna criticità da segnalare, la copertura in vetro consente di far scorrere il dito senza alcun problema, ci sono le solite gesture di Windows 10, il che insieme fa si che ci si possa tranquillamente dimenticare del mouse.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per quanto riguarda la dotazione di porte questo Xiaomi Mi Air Notebook 13 fa meglio di molti concorrenti più conosciuti e soprattutto molto più costosi. Infatti sono presenti 2 USB 3.0 poste sui due lati del notebook, sul lato sinistro è presente anche una presa HDMI a grandezza standard e la presa per il jack audio da 3.5 mm. Sulla parte destra è invece presente solo l’USB Type-C, oltre a quella standard, che serve per ricaricare il Mi Air e a collegare eventuali HUB che hanno questo standard.

Hub che vi consiglio è ICZI HUB che utilizzo in questi giorni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nota di merito va anche al comparto audio, che è stato ingegnerizzato insieme ad AKG per una resa sonora ottima. I due speaker posti sui lati danno un bell’effetto stereo, soprattutto se il notebook è posto sopra ad un tavolo, mancano un po’ le frequenze basse, ma il volume è molto alto, si sente in qualsiasi condizione ambientale.

PRESTAZIONI

Capitolo prestazioni, che ovviamente non può mancare. Il mio Mi Air da 13 pollici è la versione del 2016, quella che monta l’Intel Core i5-6200U, cioè lo Skylake di “vecchia” generazione, ultimamente è uscita la versione aggiornata con processori Kaby Lake, ma per il mio uso ho ritenuto più opportuno risparmiare un po’ e prendere la versione precedente.

Quindi, come va? La risposta è molto bene, il processore abbinato con la scheda grafica integrata (che per questo segmento non è scontata) Nvidia GeForce 940MX con 1 GB di VRAM fa girare il tutto in maniera molto fluida, aiutato anche dagli 8 GB di RAM (purtroppo single channel) e da una SSD PCIExpress da 256 GB di Samsung veramente fulminea. Inoltre è presente anche un slot M.2 SATA libero per espandere la memoria, purtroppo però c’è spazio solo per una SSD, in quanto un HDD non entra fisicamente, non si poteva fare di più in questo spessore.

In sintesi, per l’uso quotidiano normale, quindi office, internet e streaming, non si ha nessun problema di velocità o di reattività, anche nell’uso più intenso, quindi rendering o gaming blando, non si hanno problemi di trottling o di frame rate per quanto riguarda i giochi. Dove il Mi Air inizia a faticare è sui giochi più pesanti, dove il frame rate e diventano praticamente inusabili, ma visto che non è un portatile da gaming non lo reputo certo un difetto.

BATTERIA E TEMPERATURE

Come è ovvio, non può essere tutto perfetto, infatti le note dolenti si trovano proprio qua, sulla durata della batteria e sulle temperature. Chiamarle note dolenti è eccessivo forse, ma paragonando questo Xiaomi Mi Air Notebook con i suoi concorrenti in questo ambito fa peggio.

Infatti la batteria da 40 Wh non può fare miracoli, dura circa 2 ore nell’utilizzo intenso, cioè quando entra in gioco la Nvidia integrata per giochi o rendering, si arriva a circa 6 ore in uso leggero (SkyGo, Netflix), nell’uso misto quotidiano si fanno circa 5 ore, il più o meno è dato dal livello della luminosità a cui tenete il PC, io di solito lo tengo tra il 50 al 90% a seconda della luce ambientale. La nota positiva è l’alimentatore che esce a 65W e riesce a ricaricare la batteria in poco più di un’ora, ovviamente ha la spina è statunitense, quindi dovrete comprare un adattatore.

Parliamo ora di temperature e di rumore delle ventole, in uso normale quotidiano le ventole non si sentono gran che, solo se si è nel silenzio assoluto si riesce a carpire un sibilo, che comunque non da fastidio. Dove si iniziano a sentire è nell’utilizzo hard del portatile, quando si renderizza o quando si inizia a giocare le temperature si alzano parecchio. Il problema principale è che la scocca si scalda, soprattutto nella parte in alto a sinistra della tastiera, dove si sente il calore sulle dita. Ovviamente si parla comunque di temperature sopportabili, ma forse Xiaomi poteva lavorare un po’ meglio sulla dissipazione, infatti questo ambito è stato uno dei miglioramenti visti sul Mi Air Notebook da 15 pollici presentato qualche tempo fa.

CONCLUSIONI E PREZZO

Le considerazioni finali su questo Xiaomi MI Air Notebook da 13 pollici non possono che essere più che positive, i pregi sono molti di più dei difetti, e se mettiamo in conto che ora si trova su Gearbest tra i 515 e i 580 euro non si può che affrettarsi a prenderlo. Ovviamente vi arriverà con Windows completamente in cinese, ma metterlo in italiano non sarà un problema , ci sono molte guide che lo spiegano in maniera molto semplice.

Quello su cui si può essere indecisi e se prendere la “vecchia” versione, quella che ho io, o la nuova con CPU Kaby Lake e la scheda grafica aggiornata. Quello dipende dal vostro uso, se avete bisogno di maggiore potenza a livello grafico sicuramente la versione 2017 è preferibile, se non avete esigenze particolari meglio risparmiare un po’ e prendere la versione 2016. Vi lascio qui sotto i link per l’acquisto (da aprire con il PC).

Xiaomi Mi Air Notebook 13 Skylake 2016: Link Gearbest

Xiaomi Mi Air Notebook 13 Kabylake 2017: Link Gearbest

 

Xiaomi Mi Air 13"

578,13
Xiaomi Mi Air 13"
8

Display

8.5 /10

Design e Materiali

8.5 /10

Prestazioni

8.0 /10

Tastiera e Touchpad

8.5 /10

Autonomia

6.5 /10

Pro

  • Display
  • Peso
  • Design

Contro

  • Batteria
  • Si riscalda troppo