Hai bisogno di cercare una stanza in affitto: dalla Spagna arriva “Badi”.

Badi è un applicazione web, disponibile anche per smartphone Android e iOS, che mette in contatto proprietari immobiliari e potenziali inquilini in cerca di dimora.

Badi mette a disposizione una mappa per scegliere la zona preferita, e una serie di filtri per selezionare il risultato più consono alla scelta personale. Una volta deciso l’immobile da affittare basta semplicemente inviare una richiesta al proprietario, il quale, valutando il profilo dell’interessato, può decidere di accettare o meno la proposta.

Se l’accordo va a buon fine, Badi creerà una chat tra le due parti, in cui potranno accordarsi sul costo del contratto, eventuali visite, luogo di incontro per concludere l’eventuale trattativa. Il team di sviluppo dell’applicazione ha in programma per il futuro, addirittura, di inserire la possibilità di svolgere le operazioni contrattuali all’interno di essa.

Intanto per tutelare sia l’acquirente che il proprietario, Badi terrà con se la somma di denaro stabilita, fino al momento dell’accordo, e in caso di imprevisti la restituirà al legittimo proprietario.

L’app, inoltre, ha molte funzionalità, come la possibilità di collegare il proprio account a Facebook, in modo da riconoscere chi si ha d’avanti. Il sistema dispone del machine Learning il quale si basa sulla cronologia delle ricerche effettuate dall’utente, e propone nuovi prodotti simili alle sue ricerche. Ma non finisce qui, infatti gli sviluppatori hanno promesso di rilasciare molti aggiornamenti.

 

Durante il primo anno di Badi in Italia sono già stati totalizzate circa 2 milioni di richieste di affitto. Il merito dello sviluppo di quest’app va a Carlos Pierre. Per il momento Roma e Milano sono le citta da cui Badi e partita. Per il futuro l’app sarà estesa a molte altre città italiana.