Dopo l’uscita dello Xiaomi Mi Mix che ha un po’ smosso il mercato, introducendo qualcosa di nuovo, qualunque sia il pensiero personale di ogni individuo. Adesso anche Meizu sembra voler ricalcare le orme dell’altra grande azienda cinese con il nuovo Pro 7, che da quando dicono i rumors sarà “borderless” e monterà un Kirin 960.

meizu-pro-7-5

Questo nuovo Meizu Pro 7 deve segnare una svolta per il marchio cinese, che si distingue sempre per i suoi ottimi terminali, ma che negli ultimi tempi si sta specchiando troppo in se stessa.

Il rumors che forse nessuno si aspettava era il possibile uso di un processore HiSilicon Kirin 960 prodotto, come tutti sappiamo, da Huawei. Questo processore è nuovo, in quanto è stato appena montato sul Mate 9, ed è accompagnato da una GPU ARM Mali-G71. Questa scelta di Meizu potrebbe essere criticata da i puristi della serie Pro, che nell’ultimo anno non sono stati molto soddisfatti visto l’utilizzo del MediaTek, ma può essere una soluzione più economica di un Exynos a parità di prestazioni.

meizu-pro-7-4

In ogni caso, ormai i processori Kirin di Huawei hanno raggiunto standard veramente alti, sono sempre fluidi e veloci in qualsiasi campo, e durano nel tempo. Ancora non sono a livello degli Exynos di Samsung, forse, ma sono rappresentano sicuramente un’ottima alternativa più performante degli ultimi MediaTek.

L’altra novità che dovrebbe introdurre questo Pro 7 è, ovviamente, il display borderless, che dovrebbe essere simile a quello di Mi Mix, ma ancora più estremo. Infatti anche il bordo inferiore dovrebbe essere molto sottile, facendo in modo che quasi tutta la superficie anteriore sia occupata da display, che dovrebbe essere un 5.62 pollici con risoluzione 2160 x 1080 pixel con tecnologia AMOLED.

La mia prima domanda è stata: ma l’ottimo pulsante mTouch che fine fa? Da quanto trapela in rete sembra che Meizu stia pensando di rimuoverlo e sostituirlo con pulsanti virtuali, senza però rinunciare al sensore di impronte anteriore, che dovrebbe essere a ultrasuoni e quindi posizionabile anche sotto al display.

Per il resto, questo Pro 7, dovrebbe montare 6 GB di RAM e un sensore Sony IMX386 per la fotocamera posteriore, mentre la fotocamera anteriore dovrebbe essere da 8 megapixel e, da quando si vede dalle immagine leaked, sarebbe a scomparsa, cioè posizionata su un carrellino automatico che viene fuori in caso di bisogno, così da non occupare spazio sulla scocca.

Presente, inoltre, la ricarica rapida mCharge 4.0, l’ultima versione della ricarica di Meizu, che promette di ricaricare il terminale del 100% in appena 40 minuti, partendo ovviamente da batteria scarica.

Ovviamente tutte le informazioni sono da prendere con le pinze, in quanto trapelate nei vari social cinesi, che non sono completamente affidabili. Solo il tempo ci dirà se questi rumors corrispondono a realtà o no, per la precisione bisognerà attendere fine dicembre, quando ci sarà la presentazione. Vi terremo aggiornati.